Anche Foggia dice no agli inceneritori

In piazza anche a Foggia per ribadire il no alla realizzazione degli inceneritori previsti dall'articolo 35 del decreto Sblocca Italia. Un articolo di legge che preoccupa, e non poco, le associazioni impegnate a proteggere l'ambiente e a salvaguardare la salute dei cittadini. In Italia dovrebbero andare a regime ben 12 inceneritori, 2 in Puglia: uno a Massafra nel Tarantino, uno nelle campagne tra Manfredonia e Cerignola. Questa mattina alcune associazioni, con in testa Capitanata Rifiuti Zero, si sono ritrovate in corso Garibaldi per manifestare il proprio dissenso. Con gli ambientalisti anche il sindaco di Lucera, Antonio Tutolo e alcuni consiglieri comunali di Foggia. Per tutta la mattinata gli operatori dei vari sodalizi hanno effettuato volantinaggio, spiegando l'importanza del riciclo dei rifiuti

 

Redazione

Condividi sui Social!