Ascoli Satriano: giovane ucciso a colpi d’arma da fuoco e poi bruciato

E’ di Giuseppe Giordano di 30 anni il corpo semicarbonizzato trovato questa mattina nelle campagne di Ascoli Satriano. Il giovane sarebbe stato ucciso, secondo la prima ispezione cadaverica effettuata dal medico legale, con due colpi d’arma da fuoco: alla nuca e al torace. Il corpo del giovane, che non aveva precedenti, è stato trovato all’interno di un capannone in disuso in località San Carlo d’Ascoli. A dare l’allarme è stato il proprietario del capannone dopo che qualcuno aveva segnalato un incendio. Una volta sul posto i Vigili del fuoco hanno trovato nel capannone un’Alfa 147,  intestata ad un parente della vittima, ancora in fiamme e accanto il cadavere del giovane parzialmente carbonizzato.  Sull’accaduto indagano i carabinieri che stanno cercando di scavare nella vita privata e lavorativa della vittima alla ricerca di qualche elemento che possa essere utile ad indirizzare le indagini. Gli investigatori, stando ad alcune indiscrezioni, escluderebbero la pista della criminalità organizzata.

Condividi sui Social!