Bullismo a Candela: identificati dai carabinieri i tre autori

Sono stati identificati dai carabinieri del comando provinciale di Foggia i tre ragazzi, di 14 anni che avrebbero messo a segno atti di bullismo nei confronti di un coetaneo a Candela. I tre sono stati segnalati all’autorità giudiziaria. Secondo quanto emerso dalle indagini i tre, nella villa del centro dei Monti Dauni, avrebbero spinto e strattonato la vittima, simulando anche un amplesso. Un comportamento interrotto anche dal provvidenziale intervento di un passante. I carabinieri   di Candela  con il supporto dei colleghi di Ascoli Satriano e Rocchetta Sant’Antonio, a seguito delliepisodio stanno svolgendo mirati servizi di controllo finalizzati al monitoraggio dei luoghi di aggregazione giovanile del comune dauno, per prevenire e reprimere eventuali episodi di bullismo e violenza, in particolare tra i  minori del posto. Nel corso dei servizi i militari stanno riservando particolare attenzione al parco giochi San Rocco ed al parco giochi di viale delle Grazie, dove nei giorni scorsi sono stati controllati 29 minori, di età compresa tra i 13 e i 17 anni.

Condividi sui Social!