Casa di Cura San Michele: libri in corsia per confortare l’anima

In occasione della Giornata Mondiale del Libro, la Casa di Cura San Michele di Manfredonia ha inaugurato questa mattina una piccola biblioteca interna a beneficio dei propri pazienti. 

Realizzata a partire da una donazione del presidente del Gruppo Salatto, di cui la San Michele è parte, la biblioteca è stata arricchita da altri contributi, anche di dipendenti del Gruppo e dell’AVO di Manfredonia. Un confortevole salottino per la lettura, quattro scaffali, sette sedute e circa cinquecento titoli, tra cui anche diversi libri per adulti di narrativa e saggistica. “Spesso i luoghi della sanità vengono percepiti esclusivamente come contesti prettamente scientifici. Ci vuole un nuovo umanesimo, per assistere le persone con l’anima e con il cuore”, la dichiarazione del Presidente del Gruppo, Potito Salatto.

E’ intitolata alla memoria di Marialuisa d’Ippolito, indimenticabile dirigente dell’azienda, da poco scomparsa.
Sulla scorta di esperienze similari realizzate o in corso di realizzazione in altri luoghi di cura, la lettura è un prezioso ausilio per alleviare e rasserenare i periodi di degenza.
I volontari dell’Avo, nella loro presenza in Casa di Cura, aiuteranno da oggi nella lettura i ricoverati che lo vorranno.

Condividi sui Social!