CIS: Gatta ringrazia Conte per il completamento della Strada Regionale 1

Con riferimento al progetto relativo alla “Strada Regionale 1 – Tratto Ponte di Bovino – Poggio Imperiale”, dell’importo complessivo di € 195.802.900,00, su mandato del Presidente Conte, si è tenuto, ad inizio del mese di luglio, l’incontro coordinato dal Prefetto di Foggia Raffaele Grassi, a cui ha partecipato il Consigliere della Presidenza del Consiglio , Gerardo Capozza, l’Amministratore Delegato di Invitalia S.p.A. Domenico Arcuri, il Presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta ed i Sindaci dei Comuni dei Monti. Nel corso del suddetto incontro è stata riconosciuta unanimemente l’importanza determinante che il completamento della Strada Regionale 1, rivestirà nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo per la Capitanata, come obiettivo strategico per lo sviluppo dei Monti Dauni finalizzato a colmare il deficit infrastrutturale, nonché ad aumentare la connettività del territorio del Subappennino con quello del Gargano e del Tavoliere.
Nella fase attuativa la Provincia di Foggia, si è impegnata a trasferire all’ANAS i tratti della Strada Regionale n. 1 già realizzati.

La Provincia ha già trasmesso ad Invitalia e ad Anas lo Studio di prefattibilità, previsto nell’ambito del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale e della pianificazione di Area Vasta, relativo al completamento “Strada Regionale 1. Contestualmente è partita anche la richiesta all’Amministratore Delegato e Direttore Generale dell’ANAS di voler assumere gli atti di competenza finalizzati all’inserimento nel “Contratto di Programma ANAS” della Strada Regionale 1.
Il Presidente della Provincia, Nicola Gatta dichiara “Devo ringraziare il Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Giuseppe Conte per l’impegno sincero e appassionato messo in campo, che in maniera encomiabile, con il Contratto Istituzionale di Sviluppo della Capitanata ha tracciato un percorso virtuoso per il superamento delle criticità di questa nostra amata Terra. Voglio ringraziare, inoltre, il dottor Capozza, il dottor Arcuri, i Sindaci e tutti i soggetti che hanno contribuito al lavoro sin qui svolto. Il Contratto di Sviluppo è un programma che dobbiamo costruire insieme, con ulteriori progettualità innovative che mirino alla crescita sociale economia e culturale di tutta la Capitanata”.

Condividi sui Social!