Coronavirus, i foggiani leggono poco anche in quarantena

Nemmeno il tempo libero ritrovato a causa dalla quarantena fa riscoprire ai foggiani il piacere della lettura. Il diritto ad essere informati rientra tra quei diritti di prima necessità, pertanto le edicole restano aperte. La domanda è: ma per chi? Contrariamente al dato nazionale e regionale che parla di un incremento di vendite di giornali pari al 30%, a Foggia chi passa dalle edicole sono solo coloro che escono di casa per un giustificato motivo, passano dall’edicola per restare fuori casa un po’ più a lungo. Gli acquisti sono rivolti soprattutto a quotidiani, giornali di gossip e prodotti editoriali per bambini. Triste la situazione soprattutto per le edicole di periferia. C’è chi parla anche della proposta di consegnare i giornali a domicilio, ma senza interventi concreti che possano permette di realizzare questo proposito, agli edicolanti non resta che aspettare che passi qualche acquirente. Il che avviene soprattutto la mattina, a tal punto che qualcuno vorrebbe aprire solo mezza giornata.

 

 

Condividi sui Social!