Due pugliesi nel cast di “Patto di Luce”, il musical che ha debuttato al Teatro Leo Amici del Lago

Ci sono due pugliesi nel ricco cast di Patto Luce” l’opera musical che ha già ottenuto un grande successo in passato e che torna in scena in nuovo allestimento. A fianco di Pippo Franco e Lucia Vasini ci saranno Maria Ilaria Nanula – Barletta che fa parte del corpo di ballo che riveste in ruolo fondamentale in questo spettacolo. L’altro pugliese è Francesco Troilo di Carlo da Conversano (Bari) che riverstirà il ruolo principale dello Sciamano.
“ Patto di Luce”, scritto e diretto da Carlo Tedeschi ( Premio Artista per la pace 1991, Premio Borsellino per la pace 2009, Artista per la pace Paraguay 2018 ),   rappresentato al Teatro Leo Amici del Lago di Montecolombo a Rimini il 9 dicembre (rappresentazione aperta al pubblico) e il 10 dicembre (data su invito), con la partecipazione straordinaria di Pippo Franco e Lucia Vasini.
 
Francesco Troilo di Carlo vanta una ultradecennale esperienza sul palcoscenico, in qualità di attore, cantante, ballerino protagonista di molti musical tra cui “Chiara di Dio” in tournèe in Italia e all’estero, “L’Uomo dal turbante rosso” e “Incredibile show”,”Notte Gitana”). In Patto di Luce propone un ruolo fondamentale di grande impatto sul pubblico.
“Patto di Luce”, che già nei suoi primi allestimenti aveva raccolto ampi consensi sin dalle rappresentazioni al Lyrick Theatre di Assisi, in occasione della Marcia della Pace, negli innumerevoli matinée per le scuole italiane, si arricchisce nella riedizione 2019 di due presenze storiche del teatro italiano: Pippo Franco che interpreterà il ruolo della Spia, e Lucia Vasini, la Matta del villaggio , e si presenta al pubblico in anteprima anticipando la prossima tournée.
Due presenze straordinarie esaltano la vis comica dello spettacolo che unisce ad una impronta storica e riflessiva, momenti di leggerezza e divertimento, tanto apprezzati anche dal giovane pubblico che avrà modo di ammirare sul palco la Compagnia RDL con un nuovo cast arricchito – dopo le recenti audizioni – anche di eccellenze artistiche provenienti da ogni parte d’Italia (Tra i ballerini:  Virginia Ingegneri – Loreo Rovigo, Maria Ilaria Nanula – Barletta, Veronica Bagnolini e Eletta Lorena Protti – Rimini. Tra gli interpreti: Elisa Mammoliti frazione Porossan-Roppoz (AO), Valeria Gucciardo – Viareggio, Danny Bignotti – Mantova, Alice Guidi – Fano, Elisa Franchi – Rosignano Solvay (LI) ).
Dunque un’opera-musical divertente, esilarante, educativa ma dai profondi significati dove  la pastorella, protagonista, spinge il suo villaggio a rinunciare alla violenza e a scoprire l’amore e la pace e soprattutto il valore dei diritti umani. Sicuramente temi di grande attualità in questo periodo.
Così “Patto di luce” diventa mezzo per superare ogni barriera di comunicazione, anche tra confessioni e etnie diverse, in virtù di quella universalità che è alla base della Dichiarazione universale di diritti dell’uomo (Onu, Parigi 1948) che tra l’altro viene recitata nello spettacolo ed è al centro di una scena di grande impatto, realizzata con tecnologie ed effetti innovativi. Dallo spettacolo è stato tratto anche un fumetto realizzato da Chiara Fazio e che è stato utilizzato nelle scuole per far riflettere gli studenti su questi temi.

Condividi sui Social!