E’ morto Mario Nero, l’uomo che vide e denunciò l’omicida di Panunzio

E’ morto Mario Nero,  l’uomo  che vide in faccia il killer di Giovanni Panunzio, l’imprenditore foggiano ucciso il 6 novembre del 1992 perché si era ribellato al racket. Mario Nero, il nome di fantasia preso dopo quella testimonianza, è morto nella sua abitazione  in una località nel nord Italia dove viveva: aveva 58 anni.  Dalle dichiarazioni di Mario Nero partì il primo processo alla mafia foggiana: grazie alla sua testimonianza il processo non solo si è svolto regolarmente ma si è concluso anche con condanne definitive. Tra queste anche quelle del giovane considerato l’autore materiale del delitto, Donato Delli Carri, condannato in via definitiva a 26 anni di carcere.   Una testimonianza che cambiò per sempre la vita: fu costretto a cambiare 13 località e residenze.

 

Condividi sui Social!