Enarchè show, la compagnia festeggia 17 anni di attività con uno spettacolo esplosivo

Cabaret e teatro nel senso più classico del termine per Enarché Show, lo spettacolo con cui la Compagnia teatrale Enarché festeggerà con il suo pubblico i 17 anni di attività. L’appuntamento è fissato per sabato 10 e domenica 11 marzo 2018 al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8a – c/o Chiesa Madonna del Rosario). Uno spettacolo sui generis quello in programma il 10 e 11/3 (sono previste repliche anche il 23/3 e il 6/4): lo spiega Michele Norillo, che insieme a Mirna Colecchia e Giovanni Mancini sarà il protagonista dello show. Uno spettacolo comico in due atti unici che celebra – naturalmente in allegria – i tanti anni di teatro della compagnia Enarché presieduta fin dall’inizio da Carlo Bonfitto e della quale proprio Norillo, la Colecchia e Mancini sono stati i fondatori.

Una storia, quella dell’associazione-compagnia teatrale foggiana Enarché, nata quasi per gioco parecchi anni fa (17 per l’esattezza) proprio nella parrocchia della Madonna del Rosario.
L’idea venne a Carlo Bonfitto, impegnato già da anni nella parrocchia, sostenuto dall’allora parroco don Valter Arrigoni: i locali da tempo inutilizzati sono diventati grazie a quella intuizione, avallata dall’Arcivescovo della diocesi di Foggia-Bovino del tempo, S. E. Mons. Domenico D’Ambrosio, un contenitore a 360 gradi.
Furono coinvolti in primis Mirna Colecchia, poi Giovanni Mancini e Michele Norillo.
La struttura negli anni ha ricevuto tutte le autorizzazioni e certificazioni previste dalle norme vigenti ed è divenuta inoltre luogo di formazione e opportunità lavorative per molti giovani, collaborando anche con la stessa diocesi, la parrocchia, oltre che con le istituzioni locali ed ecclesiali.
I 10 anni di attività vennero festeggiati con una celebrazione solenne presieduta dall’allora arcivescovo metropolita di Foggia, mons. Francesco Pio Tamburrino, a riconoscimento dell’importanza acquisita nel tempo da questa realtà culturale.
L’associazione si compone di oltre 30 attori e vanta (finora) più di 100 produzioni teatrali. L’intento era, ed è rimasto, quello di proporre un’offerta culturale variegata: teatro dialettale e in lingua, cabaret, teatro comico, spettacoli musicali, laboratori teatrali, musical e rappresentazioni teatrali per famiglie. Non è mai mancata nell’attività di tutta la compagnia Enarché la volontà di dare una mano a chi ne ha più bisogno, e in tal senso vanno le tante collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio dauno e gli spettacoli il cui incasso viene devoluto in beneficenza.

Lo spettacolo. Enarché Show si compone di varie parti: lettura di poesie scritte dai tre attori e drammatizzate da loro stessi, due sketch che hanno per temi “Il camposanto” e il “Modo di essere foggiani”. Ancora, uno spazio tutto da ridere sarà senz’altro la presentazione al pubblico di tanti detti foggiani: la particolarità è che Giovanni Mancini li dirà – seriamente – in italiano, mentre Mirna Colecchia e Michele Norillo li reciteranno – veracemente – in dialetto.

Condividi sui Social!