Franco Lorenzoni e Nuccio Ordine, gli autori del secondo appuntamento del concorso letterario I Fiori Blu

Secondo appuntamento con il premio nazionale “I Fiori blu”, ospitato dalla Biblioteca provinciale Magna Capitana di Foggia. Un format che ospita romanzieri e saggisti di fama nazionale per intraprendere un dialogo su idee e libri e favorire percorsi virtuosi di avvicinamento alla lettura.

Per la seconda giornata era in calendario un doppio incontro con gli autori.

A salire per primo sul palco Franco Lorenzoni, per presentare il suo libro “i bambini ci guardano” che è un omaggio sincero alla capacità dei bambini di guardare il mondo e cercare risposte ai loro tanti interrogativi. Il libro di Lorenzoni diventa ascolto e si trasforma in un messaggio pedagogico di grande potenza, perché ricerca un nuovo modo d’intendere i processi formativi nei bambini per, come recita il titolo del libro, realizzare una esperienza educativa controvento.

A Nuccio Ordine, professore ordinario di letteratura italiana presso l’Università della Calabria, il compito di motivare le ragioni che lo hanno portato a scrivere il suo “Gli uomini non sono isole”, che è un omaggio al valore della letteratura quale timone per aiutare l’individuo a vivere, ma soprattutto per dare un senso alla propria esistenza. Allora i classici della letteratura diventano strumenti di vita per seminare fratellanza e solidarietà tra gli esseri umani

Condividi sui Social!