Ghetto di Borgo Mezzanone: 64 migranti sgomberati ma nessuno va nelle strutture della Regione. Un afgano è andato nel Cara

Sessantaquattro i migranti nordafricani che sono stati sgomberati questa mattina dal ghetto di Borgo Mezzanone.  Per loro evi erano gli alloggi abitativi nelle campagne di San Severo messi a disposizione dalla Regione Puglia. Nessuno di loro però ha accettato il trasferimento: tutti hanno preferito restare nel ghetto ospiti da amici in altre baracche. Tra i 64 migranti anche un afgano che aveva diritto a stare nel Cara, il centro di accoglienza per richiedenti asilo ed è stato lì trasferito.

Condividi sui Social!