La Guardia di finanza trova mezzi rubati. Denunciato agricoltore

Nel corso delle attività di controllo del territorio eseguite quotidianamente dai finanzieri del Comando Provinciale di Foggia, sono stati ritrovati in un’azienda agricola alla periferia del capoluogo foggiano macchine e attrezzature agricole di provenienza furtiva, sottratte a due imprese pugliesi del settore: una di Ginosa (TA), l’altra di Biccari (FG). Sono state recuperate due trattici agricole e svariati attrezzi meccanici per i lavori nei campi, accatastati in un deposito, pronti per essere messi sul mercato illegale. Singolare il contestuale ritrovamento nella stessa azienda agricola di due furgoni rubati, perfettamente identici – per modello, allestimento interno e colore di carrozzeria – al furgone che era nella disponibilità del proprietario dell’impresa perquisita dai finanzieri. Anche le targhe erano state illecitamente replicate, in copia identica alla targa del mezzo di proprietà. In questo modo i furgoni rubati potevano essere fatti circolare liberamente, nascondendo la loro origine furtiva. Il valore dei mezzi e attrezzi ritrovati supera i 150 mila euro. Il titolare dell’azienda agricola sui cui fondi sono stati ritrovati i mezzi rubati è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Foggia per il reato di ricettazione e falso. Sono state subito avviate, in condivisione con l’Autorità giudiziaria, le procedure per la restituzione del maltolto ai legittimi proprietari. Il risultato conseguito testimonia il costante impegno della Guardia di Finanza nel reprimere ogni forma di illecito che possa alterare le regole di mercato, difendendo gli imprenditori onesti da condotte sleali e criminali che compromettono l’integrità economica della Capitanata.

Condividi sui Social!