Mogli violente: due donne indagate dalla polizia. Una accusata anche di violenza sul figlio

Gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno eseguito due provvedimenti giudiziari nei confronti di due donne, di 30 e 37 anni, accusate di maltrattamento e atti persecutori nei confronti dei rispettivi compagni.  La prima ordinanza, applicativa di misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla p.o., è stata eseguita nei confronti di una donna di 30 anni. L’indagata si è resa responsabile del reato di atti persecutori ai danni del suo ex-convivente di 35 anni cui era stata legata da relazione affettiva. In particolare gli investigatori della Squadra Mobile hanno ricostruito tutta una serie di condotte di molestia e pressione psicologica. L’indagata, infatti, non permetteva, in maniera del tutto pretestuosa, all’ex convivente di vedere i figli minori avuti nel corso della relazione, lo pedinava sia a piedi che in auto, lo ingiuriava e prometteva ritorsioni. In una specifica occasione l’uomo si era visto costretto a trovare rifugio in un’azienda dopo l’ennesimo pedinamento da parte della indagata. La seconda ordinanza eseguita in collaborazione con il personale della Sezioni Volanti dell’Ufficip P.G.S.P., applicativa di misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare è stata eseguita nei confronti di una 37enne. L’indagata si è resa responsabile dei reati di maltrattamento, estorsione e lesione in danno del marito di 69 anni e del figlio minore ed in particolare infierendo nei loro confronti con continui atti di violenza psicologica e fisica, alimentando cosi in loro un continuo stato di pressione psicologica e di prostrazione morale che li faceva vivere in condizioni disagiate e pericolose. Frequenti sono state le aggressioni fisiche sia a danno del marito che del figlio. In una occasione la donna si era spinta, pur di ottenere del danaro dal marito, a minacciarlo di incendiare la propria abitazione o di sfogare la propria violenza sul figlio.

Condividi sui Social!