Nocerina-Foggia, simboli nazisti allo stadio. Otto tifosi del Foggia Calcio del “Vecchio Regime” colpiti dal Daspo

Gli agenti di polizia di Salerno e di Foggia, su delega della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, hanno eseguito nel capoluogo dauno 9 decreti di perquisizione emessi a carico di 8 persone appartenenti al gruppo ultras del Foggia “Vecchio Regime” e alla sede del gruppo per aver introdotto all’interno dello stadio “San Francesco” di Nocera Inferiore simboli propri delle “SS” della Germania Nazista. Il blitz giunge al termine di un’articolata indagine coordinata dalla Procura di Nocera e condotta dal  commissariato del centro campano che ha permesso di individuare molti dei facinorosi che si erano resi responsabili dei gravi incidenti verificatisi prima e dopo l’incontro di calcio del 15 settembre scorso. Le indagini erano scattate subito dopo l’incontro di calcio ed aveva permesso in pochi giorni di arrestare 2 persone e denunciarne a piede libero altre 14 di cui 13 appartenenti alla tifoseria della Nocerina e 3 a quella del Foggia. Sono poi proseguite nelle settimane successive e dopo una attenta analisi di molti filmati relativi alle violenze di quegli incidenti, si è arrivati a dare un volto ed un nome agli appartenenti della tifoseria pugliese che si erano resi protagonisti degli scontri e degli atti di devastazione compiuti al termine della partita durante il tragitto di ritorno da Nocera Inferiore a Nocera Superiore. Tra gli appartenenti agli scontri anche 4 degli 8 facenti parte del gruppo ultras “Vecchio Regime” destinatari delle perquisizioni odierne. Complessivamente sono 17 le persone appartenenti ai vari gruppi ultras del Foggia denunciate a piede libero (8 delle quali facenti parte al gruppo già menzionato) che dovranno rispondere a vario titolo dei reati di devastazione, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali al danneggiamento con l’aggravante di aver agito con armi e oggetti atti ad offendere. Le perquisizioni hanno portato al sequestro di numerosi oggetti e materiali riconducibili all’ideologia di estrema destra del gruppi. Nei confronti delle persone il Questore di Salerno ha emesso il DASPO con misure variabili dai 3 agli 8 anni con obbligo di firma.

Condividi sui Social!