Parco del Gargano, i sindaci bocciano Pazienza. “Vogliamo un garganico”. Domani incontrano Emiliano

I sindaci del Gargano non hanno accolto di buon grado l’indicazione del ministro dell’Ambiente Sergio Costa sulla nuova  presidenza del Parco del Gargano. Il ministro ha scelto Pasquale Pazienza, docente universitario ed ex assessore provinciale in una Giunta di centrodestra. Il nome di Pazienza piace alla Lega che lo ha proposto, e al M5S che attraverso una nota congiunta a firma dei parlamentari foggiani aveva plaudito alla nomina di Pazienza. Ma l’indicazione del ministro non piace ai sindaci del Promontorio che attraverso il presidente della Comunità del Parco, Rocco Di Brina, hanno chiesto e ottenuto un incontro con il presidente della Puglia, Michele Emiliano (lunedì ore 12,30 a Foggia) per chiedere di non accettare la nomina ministeriale. Il perché lo ha spiegato questa sera il sindaco di San Nicandro Garganico, Costantino Ciavarella, durante un dibattito politico nell’ambito della Festa Popolare in corso di svolgimento a San Marco in Lamis. “Nulla contro il prof. Pazienza, persona moderata e competente, ma il presidente del Parco deve essere un garganico, un uomo o una donna che conosce il territorio e che si deve rapportare con noi sindaci per affrontare le problematiche e per programmare il rilancio dell’area protetta”.

Condividi sui Social!