Piemontese: A Lucera riapre alla cultura popolare il più importante anfiteatro romano della Puglia

“Un lungo e grande evento popolare che caratterizzerà l’estate 2020 della ripresa pugliese e farà rinascere un anfiteatro di epoca romana più antico del Colosseo”. L’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria, Raffaele Piemontese, ha commentato così il supporto ideativo, di coordinamento, di servizi e di risorse che la Regione Puglia ha messo in campo per una serie di eventi di arte, cultura, teatro, musica e danza che si svolgeranno nell’Anfiteatro Augusteo di Lucera, in provincia di Foggia. La rete tessuta dalla Regione Puglia è molto larga, “a dimostrazione di quanto questo monumento sia un bene prezioso che è interesse di tutti valorizzare”, ha aggiunto Piemontese, riferendosi al coordinamento costituito da Assessorato all’industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali e Assessorato al Bilancio e Programmazione unitaria, Politiche giovanili, Sport per Tutti della Regione Puglia, Comune di Lucera, Teatro Pubblico Pugliese, Pugliapromozione, Soprintendenza Archeologica, Accademia delle Belle Arti di Foggia, Conservatorio di Musica “Umberto Giordano” di Foggia e direttore di “PrimaVera” al Teatro “Giuseppe Garibaldi” di Lucera Fabrizio Gifuni, presentato stamattina sotto il portale di accesso al più importante anfiteatro e imponente monumento Romano di tutta la Puglia, più antico dello stesso Colosseo. “La Regione Puglia ha investito 65 mila euro in questa manifestazione – ha sottolineato Piemontese – perché Lucera merita questa rassegna in uno dei posti più belli e affascinanti dell’intera regione, dove andranno in scena senza dubbio gli appuntamenti culturali più importanti della provincia di Foggia”. La riapertura dell’Anfiteatro ospita una corposa proposta di spettacolo dal vivo dalle molteplici declinazioni, con un cuore di tre spettacoli a settembre a cura di “Primavera al Garibaldi” che ha la direzione di Fabrizio Gifuni e Natalia Di Iorio: il 2 settembre con “Il Federico” della Compagnia del Sole di Flavio Albanese e Marinella Anaclerio, il 5 settembre con “La sirena” di e con Luca Zingaretti e il 12 settembre con “La caduta di Troia” con Massimo Popolizio.  “Quando ho iniziato a lavorare alla rassegna teatrale PrimaVera al Garibaldi ho sempre pensato di valorizzare questo luogo e, infatti, prima che il Covid-19 bloccasse tutte le iniziative, avevamo organizzato lo spettacolo di Luca Zingaretti per l’Anfiteatro. Ora abbiamo potuto recuperarlo grazie a questa iniziativa di valorizzazione. Ho sempre sofferto il fatto che la provincia di Foggia sia rimasta sempre più lontana rispetto al resto della Puglia per importanza culturale. Questa rassegna la rende protagonista”, ha ricordato Fabrizio Gifuni che con Lucera coltiva un profondo sentimento di appartenenza. Per il vicesindaco di Lucera, Fabrizio Labbate, “questo cartellone di eventi rappresenta una meravigliosa sinergia di istituzioni e una bella opportunità per Lucera”, mentre l’assessore comunale alla Cultura Carolina Favilla ha messo in luce come “la città vede sublimare la sua vocazione culturale con una rassegna di respiro nazionale, grazie all’impegno della Regione Puglia”. “La rassegna culturale lucerina è una splendida ripartenza dopo il Covid-19, che ci dà speranza e ottimismo per il futuro”, ha detto Francesco Montaruli, direttore del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia i cui maestri e allievi saranno protagonisti di due concerti: uno con protagonisti un quartetto di saxofoni e un altro con l’orchestra di 24 archi diretta da Daniele Belardinelli. “Abbiamo deciso di dare il nostro contributo fattivo a questo calendario di appuntamenti perché pensiamo che le bellezze artistiche e culturali di questo territorio vadano valorizzate”, ha invece dichiarato Pietro Di Terlizzi, direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Foggia, interessata in particolare al fermento artistico, creativo e artigianale che attraversa Lucera e che avrà il suo proscenio proprio nelle due giornate di apertura della stagione all’Anfiteatro quando, mercoledì 12 e giovedì 13 agosto, a cura dell’Associazione di Promozione Sociale “Cinque Porte Storiche” di Lucera, andrà in scena la rievocazione storica, completa di villaggio medievale e rappresentazioni artistiche musicali e la possibilità di partecipare a giochi, attività coreutiche, combattimenti, giocoleria e arte di strada sempre sul tema medievale, seguita dal Torneo delle chiavi, gara in cui gli atleti delle Porte Storiche di Lucera si contenderanno il Palio della Città.

Condividi sui Social!