Pino Autunno “escluso” dalla tribuna stampa dello Zaccheria, sindacati e Ordine: “Decisione grave della società”

Ha suscitato scalpore la decisione del Calcio Foggia 1920 di revocare l’accredito al giornalista del Quotidiano L’Attacco, Pino Autunno. “E’ gravissimo che una società di calcio possa pensare di decidere a quali giornalisti consentire, e a quali negare, l’accesso allo stadio per seguire, e raccontare, le conferenze-stampa e le partite casalinghe della squadra”, affermano in una nota congiunta l’Ordine dei Giornalisti della Puglia, l’Associazione della Stampa di Puglia e l’Ussi regionale. Il giornalista foggiano, che si occupa da anni di calcio, non sarebbe infatti “gradito” all’attuale compagine rossonera. Il club avrebbe quindi comunicato al quotidiano l’Attacco di indicare il nome di un altro giornalista per le richieste di accreditamento inerenti alle conferenze-stampa e alla partite interne di campionato.

“E’ altrettanto grave che la società motivi questa decisione accusando il giornalista dell’Attacco di commenti e articoli di parte, dimenticando che la professione del giornalista contempla, oltre al dovere di cronaca, il diritto di critica”, aggiungono l’Ordine dei Giornalisti della Puglia, l’Associazione della Stampa di Puglia e l’Ussi regionale, con l’auspicio che il Calcio Foggia receda da questo proposito di revoca dell’accredito e si relazioni ai media con correttezza, responsabilità e rispetto del lavoro dei giornalisti.

Condividi sui Social!