Rotary per la Pace, per il distretto di San Severo vince Damiano Di Perna. Il primo posto ad un alunno del liceo scientifico dell’IIS “Federico II” di Apricena

Si è svolta lo scorso 11 febbraio 2022 la premiazione del Concorso letterario, giunto alla sua IV edizione, “Rotary per la pace”, indetto dal Rotary club di San Severo e che ha visto la partecipazione degli alunni degli Istituti scolastici del territorio, i cui studenti dovevano cimentarsi su un elaborato inerente alla tematica “Sviluppo sostenibile, pace, diritti umani e tutela dell’ambiente”. Tra le scuole partecipanti l’IIS “Federico II” di Apricena ancora una volta si è aggiudicato la palma della vittoria grazie a Damiano Di Perna (classe 3B del liceo scientifico), primo classificato con l’elaborato “L’agenda 2030: la sfida di oggi”: «Un elaborato ricco, dove si intravedono le luci di una costruttiva disillusione giovanile e una sana intraprendenza nelle diverse proposte enunciate per una vita migliore su un pianeta migliore» recita la motivazione; inoltre, altre due alunne del “Federico II” di Apricena hanno ottenuto il terzo posto ex aequo, si tratta di Marta Quagliano (3B) e Roberta Iannucci (4C). Vincitrice del secondo premio, invece, è Giada Messina del Liceo “Rispoli-Tondi” di San Severo. La Dirigente scolastica, prof.ssa Alessia Colio, si dice «soddisfatta per l’entusiasmo e per l’interesse mostrato dagli studenti, nonché per i risultati raggiunti  e per i lavori realizzati, che sono espressione di una attenta riflessione sulle tematiche proposte. Tematiche che sono parte integrante della nostra offerta formativa; un’offerta volta a rendere la nostra scuola sempre più equa, solidale, inclusiva, sostenibile e di qualità, che in tal modo hanno acquisito maggior ridondanza e spessore. Inoltre – continua la Dirigente – sono pienamente soddisfatta anche degli insegnanti che hanno saputo cogliere l’importanza di questa iniziativa e che magistralmente hanno orientato e guidato gli studenti verso una maggior consapevolezza di sé attraverso i goal dell’Agenda 2030».

Condividi sui Social!