Scomparsa Mara Monopoli, la Capitanata piange una grande artista

Ha lasciato il segno, e non poteva essere altrimenti, la scomparsa di Mara Monopoli, soprano ed artista di spicco in Capitanata. Da tempo malata, lascia un vuoto incolmabile per quanti – sono tanti – hanno avuto modo di apprezzarla in questi anni. Tra tutto, il suo sorriso che le ha permesso di affrontare anche i momenti brutti.

«Cerignola perde una persona carismatica, di grande cultura, un vulcano di idee e di energia. Mara Monopoli è stata parte determinante del patrimonio culturale di questa città e non solo: le opere liriche al Teatro Mercadante, il rivoluzionario “Settembre Mascagnano”, le decine e decine di iniziative volte a far risplendere la cultura in ogni occasione, il suo instancabile impegno politico che spesso ci ha visti lavorare fianco a fianco. Mara ha interpretato la politica come servizio, come sviluppo di un’intuizione e da intellettuale quale è stata ha dato il suo contributo in maniera libera, indipendente e controcorrente. Mi voleva bene e io le volevo bene ed oggi ci lascia un grande vuoto. Alla famiglia e ai suoi cari l’affetto e la vicinanza dell’Amministrazione Comunale e della città di Cerignola», ha commentato il sindaco Francesco Bonito su Facebook.

Anche il Teatro Pubblico Pugliese si stringe attorno alla famiglia di Mara Monopoli, eccellente soprano e donna di grande cultura, già componente del Cda del Consorzio. Cerignolana di origine, Mara Monopoli, insegnante di musica, è stata da sempre estremamente attenta e attiva nella vita culturale della sua città, e non solo. Con e per il Teatro Pubblico Pugliese aveva ideato il progetto regionale triennale “TP-P-UPPETRY In Opera tournée – una In-cantevole Giornata a Teatro” dedicato all’audience development sul teatro lirico, in cui il mondo del teatro dell’opera incontra il teatro dei burattini, promosso da Mibac, Regione Puglia – Assessorato Industria turistica e culturale, gestione e valorizzazione territoriale, Teatro Pubblico Pugliese, col sostegno di Città Di Cerignola – Settore Cultura e Pubblica Istruzione, il contributo di Teatro Casa Di Pulcinella Teatro di figura di rilevanza nazionale, in collaborazione con la scuola Pavoncelli, selezionata come scuola pilota nella regione, con il Teatro Mercadante di Cerignola.

“Carissima Mara, mi piace ricordarti così… al centro del palcoscenico del teatro Mercadante di Cerignola in occasione di un ultimo progetto per avvicinare i ragazzi alla bellezza dell’opera lirica e per diffondere la cultura musicale. Una delle innumerevoli iniziative che hai ideato e promosso con la generosità, la competenza, la vivacità e la passione che hanno sempre caratterizzato la tua breve vita.
Ciao Mara, oggi ci sentiamo tutti più poveri ma sappiamo anche che il segno che hai lasciato nelle nostre menti e nei cuori sarà incancellabile. Un grande abbraccio da parte mia e dell’intera comunità del Teatro Pubblico Pugliese”, ha commentato il presidente del Tpp Giuseppe D’Urso.

Condividi sui Social!