Zes “Adriatica”: è arrivata la firma di Conte

La Puglia sarà l’unica regione italiana ad avere due ZES interregionali sul proprio territorio. E’ arrivata ieri sera la firma del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, del decreto di istituzione della Zona Economica Speciale Interregionale “Adriatica”.
Un risultato importante che arriva a completamento di un lungo e articolato percorso che ha visto il Governo regionale impegnato per diversi mesi, insieme all’Amministrazione regionale del Molise, anch’essa interessata dalla ZES “Adriatica” e con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale. Impegnativa la concertazione condotta con tutti i soggetti del partenariato economico-sociale e con le tante istituzioni locali coinvolte. Numerosi i benefici, in termini fiscali e di semplificazione amministrativa, che questo strumento comporterà, consentendo di generare, nel vasto territorio perimetrato della ZES “Adriatica” (esattamente come avverrà per la ZES “Ionica”), un significativo impulso in termini di crescita economica e occupazionale.
Soddisfatto l’assessore allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino, nella sua note ha espresso il suo ringraziamento al Ministro Barbara Lezzi per il grande lavoro svolto per questo risultato, giunto proprio nell’ultimo giorno di sua permanenza al Dicastero per il Sud. L’auspicio è che ora si rendano concreti ed effettivi i benefici della Zona Economica Speciale, puntando anche ad attrarre sul territorio potenziali investitori esteri interessati ad insediare le loro attività nell’area della ZES.
“Lavoreremo alacremente, come Governo regionale, a questo scopo, soprattutto con una intensa attività di marketing e informazione, anche su scala internazionale, finalizzata a far conoscere i vantaggi di investire in queste aree della Puglia”, conclude Borraccino.

Condividi sui Social!